collegamento logo

Dirittoalgioco.it

A promozione della cultura ludica partecipata ed inclusiva

Index - Presentazione - Attività - Tavolo - Archivio - Logo - Festa 2018 - progettare 2019 - policy privacy

CONSEGNA IDEO GRAFICA: UN NUOVO LOGO PER IL PROGETTO

Due classi del Liceo Artistico Nervi/Severini di Ravenna ri-progettano il logo della Festa del Diritto al gioco

Un nuovo logo a promozione del "gioco inclusivo" per il Progetto della Festa del gioco di Ravenna, ci provano i bambini/e una classe quinta di scuola primaria (anno 2017), sono qui sotto presentati alcuni esempi di avvio di progettazione anno 2017 - VEDI LINK
design logo ingrandimento
designing a logo ingrandimento
logo inclusivo ingrandimento
logo inclusivo ricerca

E' dall'edizione 2015/2016 della Festa che il Tavolo ha cercato "il contatto" per poter aprire un nuovo percorso capace di coinvolgere una o più scuole superiori. L’occasione si è presentata quando ci si è aperti al tema del “giocare in forma inclusiva”, che necessariamente e per coerenza avrebbe dovuto riflettere questo tema anche nel logo del Progetto della "Festa del diritto al gioco".

La necessità era evidente e serviva un nuovo percorso di cui se ne è visto sin da subito l'alto potenziale, in quanto si è trattava di andare a stimolare "il simbolico" che presiede l'immagine e la condizione dell'infanzia e del gioco oggi, al fine di promuovere quella del futuro auspicato.

LA CONSEGNA
La consegna fatta ai ragazzi/e del Liceo Artistico non è risultata facile, perchè di natura veramente complessa, e per molti versi, un po’ "lontana" dall'esperienza di vita dei post-adolescenti di oggi, delle due classi terze che si è andati ad incontrare nella loro aula di computer ad inizio aprile 2018, presentando sia il Progetto e sia dando spiegazione della "consegna" con delle immagini proiettate e supportate dal verbale di carattere descrittivo e narrativo.
Ad essi è stata anche lasciata copia del documento "Logo Storia Design", che racconta sia della genesi e dell'evoluzione del logo attuale e sia del perchè necessità di una rivisitazione.

Nel messaggio si è andati a raccontare e chiedere a dei ragazzi/e d'ideare un logo non solo sul gioco inclusivo, ma anche sulla condizione ed immagine d’infanzia - tra quella diffusa oggi e quella di cui ci si auspica, cioè: sull'infanzia protagonista, sulla necessità di promuovere il gioco all'aperto e possibilmente in ambiente naturale, il più libero possibile dall'ingerenza dell'adulto, della necessità di riappropriazione degli spazi pubblici, quali la strada e la piazza, della possibilità e legittimità di riconoscere i bambini/e stessi quali primi attori che esprimono "Agency" (che sanno definire i problemi e sanno cercare soluzioni che siano "accessibili, a loro misura"), della sostanziale e deprivazione di benessere che aggrava la condizione dell'infanzia in città in "ipossia di gioco" (non tanto per la smisurata varietà di offerta - prevalentemente a pagamento e con l’assidua presenza dell'adulto - ma della quasi impossibilità di esercitare il gioco ed il giocare in forma libera, in cui si possa scegliere luoghi, spazi, amici, attività, tempi (nonostante che tutto ciò accada nel legittimo proprio tempo libero di bambini/e).

Qualcosa di simile era già stato sperimentato nel 2017 con una classe di quinta elementare, e se ne era valutato il limite e le potenzialità generative. VEDI PAGINA

In entrambi i casi, per i ragazzi/e delle superiori come per i bambini/e delle primarie, "mamma goggle" ha spesso saputo dare iniziali spunti ideativi, cioè ha permesso di esplorare cosa altri avevano già ideato in merito, offrendo un ampio repertorio di ciò che già esiste in termini di loghi che esprimano più o meno efficacemente il tema dell'inclusione in primis, e dell'inclusione attraverso il gioco in specifico, che faccino immaginare si ma anche ampliare l'orizzonte.

PROGETTI GRAFICI 3c Liceo artistico di Ravenna

PROGETTI GRAFICI 3g Liceo artistico di Ravenna

Alle pagine indicate, ogni progetto grafico è presentato con un'immagine ingrandibile ed è accostato l'immagine della scheda scritta dal suo/sua ideatore o ideatrice.