collegamento logo

Dirittoalgioco.it

A promozione della cultura ludica partecipata ed inclusiva

Index - Presentazione - Attività - Tavolo - Archivio - Logo - Progettare 2021 - Policy privacy

Girls power su 4 ruote

laboratorio di costruzione carrettini per sole bambine e ragazzegirls on wheels

Il laboratorio di costruzione dei carrettini (tipici per il gioco in strada e piazza), è un laboratorio che si è sempre caratterizzato per la richiesta e l’uso della “forza” in relazione all’uso di veri strumenti della manualità (senza l’uso di strumenti elettrici), utili a trasformare ed assemblare parti di legno, anche grandi. Altri aspetti sono la tecnica e la tecnologia di base che permettono di realizzare un design efficace e funzionale al gioco e alla sicurezza del giocare.
Nella tradizione il carrettino è sempre stato “un giocattolo da maschi”, a cui anche partecipavano “le femmine”, più nell’azione di gioco che nella sua costruzione. Senza soffermarsi sui motivi di questa differenziazione, e di fatto di discriminazione, con il progetto “Girls power su 4 ruote” si vuole generare un contesto di attività in cui vari team di sole bambine/ragazze hanno l’opportunità di collaborare per realizzare dei carrettini con le ruote fatte di cuscinetti a sfera, dalla sua costruzione alla sua decorazione, andando oltre lo stereotipo di genere.
Il luogo prescelto per realizzare il laboratorio sarà all’aperto e nei pressi delle case popolari ACER di via Patuelli, in un area verde in cui anche altri progetti convergono, questo per beneficiare della rete di organizzazioni locali che già sono presenti da tempo in quell’area (Ortisti di strada Frutteto sociale, Legambiente ... ).

Questo luogo è già caratterizzato per una sua identità e comunità di residenti, ricca di presenze di bambini/e e bambine, che potranno essere anche loro coinvolti.
Per facilitare l’incontro tra chi abita il luogo e chi proviene da altre parti della città, al laboratorio di carrettini sarà anticipato da due momenti di laboratorio per costruire piccoli giocattoli che bene si prestano al gioco motorio all’aperto, orientato al protagonismo, alla creatività e alla socializzazione.
Il laboratorio avrà anche un suo momento di promozione, fatto di puro gioco con i carrettini realizzati dagli operatori dell’Ass. Lucertola Ludens, su di un’area asfaltata prospiciente le case popolari.
I risultati dell’operare dei vari Team di costruttrici andranno oltre il luogo, il tempo ed il team che si è impegnato, per diventare “risorsa ludica” che arricchisce altri contesti, tutti inseriti nel programma di animazioni pubbliche del progetto della “Festa del diritto al gioco di Ravenna e forese” del 2021.
Il primo di questi posti potrebbe essere in piazza Medaglie d’Oro.
Solo al termine di questo, i carrettini e gli altri giocattoli, verranno restituiti alle loro costruttrici.

girls power

DESCRIZIONE
A primavera 2021, realizzare 6 momenti di costruzione di giocattoli piccoli (con materiali di riuso) e grandi (carrettini), e di gioco con questi giocattoli all’aperto ed in ambienti pubblici.

Il programma prevede 6 momenti di attività all’aperto infrasettimanali e nel weekend:

- 2 laboratori infrasettimanali sul giocattolo con materiali di riciclo e riuso di 90 minuti in presenza di due operatori, idonei a “preparare il terreno”, cioè farsi conoscere come operatori e promuovere il laboratorio dei carrettini, nonché fare socializzare persone che abitano il luogo e quelle che si sono aggiunte da altri territori della città;
-un momento di 90 minuti di “solo gioco” con i carrettini in presenza di due operatori in area via Patuelli-case popolari, atto a promuovere il laboratorio e fare socializzare i partecipanti;
-due momenti di 3 ore di laboratorio di costruzione e decorazione del carrettino con i partecipanti ripartiti in team, in presenza di due/tre operatori in area via Patuelli-case popolari (prevedendo eventuale spostamento di data per maltempo), senza uso di strumenti elettrici ma solo manuali, provveduti dall’organizzazione;
-evento di 2 ore di gioco in piazza Medaglie d’oro in presenza di due operatori con i giocattoli e i carrettini di risulta dei vari laboratori