collegamento logo

Dirittoalgioco.it

A promozione della cultura ludica partecipata ed inclusiva

Index - Presentazione - Attività - Tavolo - Archivio - Logo - Progettare 2022 - Policy privacy

Gymkana in erba

Una pista dai labili confini cartello segnalatore del gioco ingrandimento

Una gimkana sul prato del parco per andare in bicicletta... e non solo.
Quello che si è potuto osservare nella Gymkana sul prato non è stato propriamente quanto ci si attendeva, ma molto di più per un semplice atteggiamento più permissivo verso le norme.

Originariamente questo luogo della Festa non era stato pensato come uno “Sfondo ludico”.
Il percorso sull’erba è stato ideato e costruito dall’adulto ricorrendo in prevalenza a tratti di semplice nastro plastificato da segnalazione bianco e rosso, trattenuto a terra da basse e regolari tavolette di legno. Esse si sono rivelate molto utili sia ad impedire “il volo” del leggero nastro causato da possibili ed improvvise folate di vento, e sia per rendere questo supporto per nulla pericoloso – le tavolette essendo basse non sono risultate un motivo di inciampo.
In aggiunta a questo materiale base erano stati preparati degli elementi della segnaletica stradale realizzati in cartone, pitturati e fatti allo scopo di simulare la realtà della strada.

L’insieme ha bene “retto” a tutti i diversificati tentativi ludici volti al divertimento e protratti da vari gruppetti misti e/o dello stesso genere di bambini/e - e a volte dai singoli partecipanti - che in esso vi si sono alternati, giocandovi individualmente o con gli altri/e.

con la bici ingrandimento correndo ingrandimento bici ingrandimento

Chi ha frequentato la “Jimkana in erba” vi ha trovato efficaci opportunità per ideare differenziate modalità di giocare e competere con se stessi/e e gli altri/e.
Ad esempio sfidandosi nella corsa, oppure usando la bicicletta per vedere chi completata il percorso prima dell’altro, dopo un sommario ed informale segnale di “Via!”, per mettersi alla prova al chi arrivava la traguardo prima dell'altro.

Altri giocatori li si è visti associare al moto a piedi quello di un copertone che veniva controllate e sospinto a mano.
O anche rincorrendosi reciprocamente per giocare ad acchiapparsi prestando attenzione a restare dentro i margini della pista.

Nell’osservare quest’insieme di azioni protratte sotto il sole e con vivo accanimento, si avvertiva la piacevole sensazione che questi partecipanti avevano preso “possesso” del luogo, attraverso il loro protagonismo nel “ludo-ideare”, in cui agli istanti di gioco consumati sul prato non seguiva null’altro che altre esperienze da bruciare con la stessa intensità, in altri luoghi del parco fino ad esaurire del tempo della Festa. La gioiosa sensazione di vita vissuta forse avrebbe portato con se dettagli di apprendimenti, o forse questi sarebbero emersi in altro luogo e tempo chissà quando e perché, sullo sfondo un probabile sensazione di fiducioso attesa di futuro, con nuove conquiste e curiosità da disvelare vivendo.
Ma mi chiedo se per questo come per gli altri sfondi ludici avessero incontrato il desiderio del bambino di venire mutati nella forma e nella sostanza, nel prendere possesso del luogo, che la pista si sarebbe voluto rimodellarla, come avrebbero reagito gli adulti?

jimkana in erba

Probabilmente questo non è stata una necessità avvertita dai giocatori, in quanto lì come intorno vi erano continue e diversificate altre opportunità di giocare. Ma sarebbe stato interessante rilevare come gli adulti avrebbero considerato la richiesta di cambiare il tracciato del percorso, oppure vedere che un gruppetto di bambini/e si assume il compito senza chiedere.

E’ così che una zona di prato verde delimitata da labili confini, ha liberato l’immaginazione condensando questa in diverse ed efficaci idee di esercizio della motricità gioiosa.

Ha sorpreso che il percorso è arrivato al termine del pomeriggio esattamente così come esso era stato costruito, senza che ne mancassero delle sue parti o che vi fosse stato un atto di mutazione del tracciato, nonostante questo luogo non fosse mai stato “custodito” da alcun adulto

LINK AD ALTRI SFONDI LUDICI:

Labirinto Matisse
Copertoni decorati
Gymkana in erba
Ragnatela di Arlecchino
Tende e tunnel
Mascheroni di cartone
Che scatole!
L'albero dei suoni
Slalom di vento
Slalom Manifesti
Il campo delle comete

Il gioco auto organizzato osservato durante le feste