collegamento logo

Dirittoalgioco.it

A promozione della cultura ludica partecipata ed inclusiva

Index - Presentazione - Attività - Tavolo - Archivio - Logo - Progettare 2022 - Policy privacy

GiocOsa cartolina

dal 22 al 30 maggio 2021 Palazzo Rasponi – Piazza Kennedy

mostra di giocattoli - giocare alla grande con i giocattoli del "fai da te", costruiti da vari testimoni di cultura ludica partecipata

scarica il Depliant promozionale - scarica Programma dei laboratori - scarica Mappa espositori

Apertura della mostra GiocOsa: 22 maggio pomeriggio (dalle 16,30 alle 18,30) con la presenza autorevole di Roberto Farnè (Dipartimento Scienze della Qualità della vita UNI Bologna) con l'intervento dal titolo "Il Diritto al gioco", assieme alla

giocosa laboratori logo mostra collegamento a pagina
Programma di laboratori alla mostra GiocOsa

presentazione degli autori, previsto percorso guidato alle stanze della mostra per piccoli gruppi di 8 partecipanti (consigliabile prenotare - fino a 40 posti).
L'evento sarà un'ottima occasione per conoscere meglio il Commento generale n17 all'ART. 31 della Convenzione dei diritti dell'infanzia/adolescenza.

"GiocOsa" è una mostra di varie raccolte di “manufatti ludici e non solo", (con animazioni e visita alle stanze. Per meglio entrare nello "spirito ludico" della mostra è previsto programma di laboratori per famiglie al pomeriggio; nonchè visite guidate per le scuole al mattino o piccoli gruppi di massimo 8 persone.
Per tutti è necessario prenotare con almeno due giorni in anticipo, scrivendo email a: iscrizione@dirittoalgioco.it

L’evento è parte integrante del progetto della “Festa del diritto al gioco di Ravenna e forese” – ottava edizione: tra finmostra GiocOsae maggio e giugno sono previste molte animazioni ludiche cittadine gratuite, che vedono sia la compartecipazione alle spese del Comune di Ravenna (Assessorato Pubblica Istruzione e Infanzia) e sia l'investimento da parte dell'Ass. Lucertola Ludens del premio ricevuto concorrendo al progetto Concittadini (Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna).

SCOPO DELL’EVENTO
GIOCOSA - un momento plurale di riconoscimento e promozione dei testimoni locali - e non - di cultura ludica che, con il loro operare, recuperano memoria e tradizione, nonchè le rilanciano nel presente con divertenti forme di esercizio della creatività. Questi testimoni con i loro "dispositivi ludici", restituiscono protagonismo alle future generazioni, che diventano artefici dei loro strumenti del divertimento. Nonchè proprio come per gli “Occhiali Altervista”, "manu-fatti per gioco" che, se indossati, restituiscono un altro modo di approssimarsi alla realtà, perchè diverso è anche il modo di stare con se stessi/e ed il mondo, con un "animus ludico" fatto di gioia e leggerezza, che tanto farebbe bene al genere umano e alla Terra.
“Gli strumenti per il divertimento” in esposizione sono vere opportunità di gioco libero e stimolo all'apprendimento, aperti al vivo e creativo orizzonte di promozione della sostenibilità ecologica.

Per iscrizione e prenotazione dei posti limitatissimi all'evento di apertura (22 maggio ore 16,30), oppure ai laboratori gratuiti (massimo 6/8 posti ad evento - adatti soprattutto a bambini/e dai 6 ai 10 anni), per le visite guidate di gruppi classe al mattino o altri gruppi (ristretti di 8 persone), o altro invia email a: iscrizione@dirittoalgioco.it

capovolta processo GiocoOsa
Come gruppo di espositori abbiamo scelto la capriola come simbolo per GiocOsa, è uno di quei schemi motori di base che mettono in crisi bambini/e e ragazzini/e di oggi, nel contempo è noto che il gioco riflette la società in cui esso si situa. Da una recente indagine, "due studenti su tre non sono capaci di fare una capovolta in avanti, si bloccano, si girano di lato, non riuscendo più ad effettuare quello che era un movimento che un tempo si imparava dai più “grandi”... giocando su di un prato, sul letto, sul divano, guardando il mondo a testa all’in giù."
da una ricerca del professore Sergio Dugnani, professore di Scienze del Movimento dell’Università di Milano


Con l’evento si offrirà al pubblico l’opportunità di interagire tanto con gli “strumenti ludici” che con i loro autori ed autrici, in cui “per magico gioco” saranno generati setting diversificati per differenti attività, con cui facile diventa l’attivare “l’animus ludico” di ciascuno e ciascuna.
Tra i vari testimoni locali c'è ne sarà solo uno che proviene da fuori la provincia di Ravenna, e si spera che nelle nostre future edizioni sia sempre maggiore la possibilità di ospitare l'altrove, spostando l'attenzione anche sui soggetti di altri territori nazionali, mantenendo sempre vigile lo sguardo su cio che di nuovo accade nel locale, in questa città particolarmente generativa.

link a pagina collegamento link interno collegamento collegamento collegamento collegamento collegamento collegamento mappa adesione espositori collegamento a pagina link interno link esterno link interno link interno link interno link a pagina collegamento a pagina

LE PROPOSTE DEI TESTIMONI DI CULTURA LUDICA PARTECIPATA raccolte in sette più due ambienti di gioco:

Monica Piancastelli - PREISTORIA IN GIOCO – Giocattoli autocostruiti per avvicinare le bambine e i bambini alla conoscenza dell’Arte preistorica
Associazione Erbe Palustri di Villanova di Bagnacavallo – GIOCARE CON NIENTE - la creatività della tradizione, dell'economia e della cultura locale
Associazione Fantariciclando di Forlì – IL METAMUSEO GIROVAGO – sculture tra favola e riuso creativo
Sara Maioli, Riccardo Galeati, Giorgio Minardi e Sabina Morgagni - DO RE MI FA SOL LA SI' GIOCA - Giocare con i suoni, giocare con i giochi: strumenti musicali ricostruiti con materiali riciclati
Ass. Lucertola Ludens e l'Ecomuseo di Villanova – “MEDIO E I SUOI AQUILONI” Medio Calderoni, il "poeta delle comete"
Roberto Papetti – “GIOCLETTE - prove di costruzione di giocattoli da pezzi di bicicletta”
Associazione Lucertola Ludens - LUDICA - giocattoli dalla minima falegnameria giocosa che sfida la "risk averse society"
Cooperativa La Pieve - FUORI DALLE SCATOLE giochi in scatola per fare inclusione sociale divertendosi
Ass. Lucertola Ludens - GIOCATTOLI DALLE CASETTE DA FRUTTA, omaggio a Giancarlo Perempruner
Stefano Tedioli - L'ALBERO DELLE SCIMMIE e IL BACIO - installazioni ludiche
Ass. Libera Università del Gioco - LUnGi - Longlife playing - giocare tutta la vita Mostra fotografica
Ci dispiace molto che Valentina Gazzoni, con il suo “CUORE SMEMORATO", non potrà raggiungerci per questa edizione, ma ci conforta comunque riconoscere la sua affezione e contributo.