collegamento logo

Dirittoalgioco.it

A promozione della cultura ludica partecipata ed inclusiva

Index - Presentazione - Attività - Tavolo - Archivio - Logo - Progettare 2020 - Policy privacy

SLALOM DI VENTO - sfondo ludico ingrandimento

Sfondo ludico costruito con canne di bambù e Maniche a vento resistentislalom di vento ingrandimento

Lo “Slalom di vento” ha richiesto un bel lavoro di preparazione prima dell’avvio della Festa del diritto al gioco del 2018 ed anche la realizzazione di un impegnativo laboratorio di costruzione delle “Maniche a vento resistenti” impiegate, il tutto è accaduto all’interno di un contesto protetto quale la scuola dell’infanzia statale “Arcobaleno dei bimbi”.

In quella giornata di Festa, il risultato finale della costruzione dello “Slalom di vento” è stato vistoso e strepitoso; l’installazione è risultata esteticamente di alto profilo e contemporaneamente ha permesso di attivare dinamiche ludiche, contribuendo a rendere l'ambiente di gioco con un motivo decorativo in più per farsi notare e ricordare nella sua peculiarità per quella specifica giornata di Festa.
Con un filo di vento in più si avrebbe reso l’effetto del volo e del rumore delle maniche a vento ancora più appariscente.

ingrandimento costruire lo slalom ingrandimento
abbinare alle canne le maniche a vento resistenti ingrandimento
legare la manica a vento alla cima della canna ingrandimento
"piantare" le canne nel terreno ingrandimento
lo slalom di vento ingrandimento
COSTRUIRE LO SLALOM - slalom di vento - sfondo ludico - www.dirittoalgioco.it

collegamento logo

Dirittoalgioco.it

A promozione della cultura ludica partecipata ed inclusiva

Index - Presentazione - Attività - Tavolo - Archivio - Logo - Progettare 2020 - Policy privacy

SLALOM DI VENTO - sfondo ludico ingrandimento

Sfondo ludico costruito con canne di bambù e Maniche a vento resistentislalom di vento ingrandimento

Lo “Slalom di vento” ha richiesto un bel lavoro di preparazione prima dell’avvio della Festa del diritto al gioco del 2018 ed anche la realizzazione di un impegnativo laboratorio di costruzione delle “Maniche a vento resistenti” impiegate, il tutto è accaduto all’interno di un contesto protetto quale la scuola dell’infanzia statale “Arcobaleno dei bimbi”.

In quella giornata di Festa, il risultato finale della costruzione dello “Slalom di vento” è stato vistoso e strepitoso; l’installazione è risultata esteticamente di alto profilo e contemporaneamente ha permesso di attivare dinamiche ludiche, contribuendo a rendere l'ambiente di gioco con un motivo decorativo in più per farsi notare e ricordare nella sua peculiarità per quella specifica giornata di Festa.
Con un filo di vento in più si avrebbe reso l’effetto del volo e del rumore delle maniche a vento ancora più appariscente.

ingrandimento costruire lo slalom ingrandimento
abbinare alle canne le maniche a vento resistenti ingrandimento
legare la manica a vento alla cima della canna ingrandimento
"piantare" le canne nel terreno ingrandimento
lo slalom di vento ingrandimento
COSTRUIRE LO SLALOM - Il primo passo è stato di disegnare con una lunga corda posta a terra una lunga serpentina, con dolci curve e sviluppata in una lunghezza di quasi 80 metri. Quindi sono state portate delle canne di bambù, e disposte a terra a circa un paio di metri l’una dall’altra, seguendo il disegno della corda. Ad un centinaio di "Maniche a vento resistenti" sono state fissate con dello spago in cima a ciascuna delle lunghe canne di bambù.
Con il fittone o chiodo da muratore e la mazza sono stati fatti dei fori guida nel terreno, l'azione più "faticosa" (soprattutto perchè il sole di fine maggio era bello forte). Ed in fine in ogni foro sono state erette le canne di bambù, che portavano in cima le maniche a vento resistenti, generando un nuovo sfondo ludico lasciato alla libera iniziativa ludica dei bambini/e.
L'effetto finale è stato veramente dirompente, mostrando le Maniche a vento mosse alla leggera brezza pomeridiana, e con la moltiplicazione dell'elemento si genera una installazione, che ha le caratteristiche della ludicità.
Per la costruzione della “Manica a vento resistente” sarebbe opportuna dettagliata descrizione dei vari passaggi, perché minimi dettagli fanno una grande differenza in un oggetto destinato a funzionare con il vento. Quello che si è sperimentato con efficacia è una procedura che ha permesso a genitori e bambini/e della scuola dell’infanzia “Arcobaleno dei bimbi” di avere ciascuno un ruolo nella costruzione dell’oggetto. Poi come particolarità costruttive si sono usate parti di buste di plastica della spazzatura bianche e filo di ferro da giardiniere per la bocca della Manica a vento. Questi materiali rendono la Manica a vento appunto resistente, tanto al gioco con i bambini/e che al meteo.

ATTIVITA' - una volta costruito lo sfondo ludico "Slalom a vento" il gioco libero secondo le sue caratteristiche naturali non ha tardato ad arrivare. Due le occasioni documentate che mostrano che con poco si è generato molto divertimento, ed il gioco si è poi ulteriormente sviluppato tra i bambini/e, recuperando attività fatte in contesti sportivi e traslate in questo contesto generativo sul prato, secondo una pratica ludica completamente autogestita.

spiegare ingrandimento organizzare ingrandimento la partenza ingrandimento lo svolgimento ingrandimento
Il gioco nello SLALOM DEL VENTO
Inizialmente si è operato per raccogliere un gruppo di bambini/e attorno a due operatori che hanno “acceso” la dinamica del gioco e poi l’hanno “lasciata andare a se stessa”. E' bastato raccogliere un pò l'attenzione vicino alla struttura che subito si è formato un piccolo gruppo interessato ad una nuova attività del parco. Ad esso si sono poi aggiunti altri giocatori, complice il fatto che parte di loro erano noti agli operatori, in quanto li si era incontrati nella vicina scuola primaria, oppure perchè erano fratelli e/o sorelle di bambini/e più piccoli della scuola dell'infanzia Arcobaleno (che ha partecipato a costruire le Maniche a vento). Una breve spiegazione un po’ animata teatralizzata della proposta di gioco, a cui è seguita l'organizzazione di due file di partecipati, l’impegno a fare assumere la posizione di partenza tipica dei centometristi, ed infine il “Via!” che ha visto i primi due agili bambini scattare e correre nella serpentina di Maniche a vento sostenute dalla lunghe canne di bambù.
L’impegno competitivo è stato supportato dal coro di quelli che restavano ancora da partire tentando lo slalom, arrivando sino in fondo allo Slalom di vento e ritornando indietro. A questa prima calorosa competizione ne sono seguite tutte quelle delle altre coppie che attendevano i loro turno, in un susseguirsi di partenze ad un brevi intervalli di tempo.

Come operatori ci si è poi allontanati e si è lasciato al gruppo la gestione del tutto, restando per un po’ ad osservare da lontano. Dopo breve il grande gruppo era sciolto perché attratto dalle altre attività del parco ed era stato sostituito da altri piccoli gruppi o coppie di bambini/e in dinamiche di emulazione del primo.

Alcune bambine hanno realizzato il percorso a serpentina tenendosi per mano, assieme “slalomando” tra le maniche a vento.

Altri in modo individuale e con un susseguirsi di un giocatore dietro l’altro, hanno percorso parte dello slalom corricchiando all’indietro.

Qualche isolato bambino ha fatto lo slalom con la palla, cercando di controllare la stessa con la destra e con la sinistra del piede

corsa di coppia tra lo slalom
slalom di vento

LINK AD ALTRI SFONDI LUDICI:

Labirinto Matisse
Copertoni decorati
Gymkana in erba
Ragnatela di Arlecchino
Tende e tunnel
Mascheroni di cartone
Che scatole!
L'albero dei suoni
Slalom di vento
Slogan Manifesti
Il campo delle comete

Il gioco auto organizzato osservato durante le Feste