collegamento logo

Dirittoalgioco.it

A promozione della cultura ludica partecipata ed inclusiva

Index - Presentazione - Attività - Tavolo - Archivio - Logo - Progettare 2022 - Policy privacy

SLOGAN MANIFESTI COME ALTERNATIVA LUDO STAZIONE

SFONDO LUDICO: tradurre in percorso di gioco qualcosa che in origine era una modalità di espressione del gruppo classevisitatori alla msotra all'aperto ingrandimento

In questa pagina si raccoglie uno degli esiti più importanti ed attesi dei laboratori scolastici realizzati tra l'aprile e il maggio del 2014 in 5 scuole primarie di Ravenna (Pascoli, Garibaldi, Tavelli, Randi e Torre) dal team composto da operatori dell'associazione Lucertola Ludens, Se-Stante e Impronte-Kirecò. Tra gli obiettivi specifici dei laboratori c'era anche quello di realizzare una serie di manifesti con slogan a promozione del Diritto al gioco, ideati e realizzati dagli stessi bambini/e, cogliendo in questo modo l'articolo 12, o diritto all'opinione.
E' questa una delle svariate modalità (assieme alle diversificate attività didattiche, tutte caratterizzate da una metodologia attiva centrata sullo studente, il confronto e la condivisione), con cui si è voluto lavorare sull'insieme dei Diritti dei bambini/e. Infatti il progetto scolastico prevedeva come scopo generale quello di promuovere i Diritti dei bambini/e, e nello specifico l'articolo 31.
Questi manifesti sono stati raccolti e per l'occasione della Festa del diritto al gioco, trasformati in una struttura idonea ad essere guardata ed altrettanto "giocata".

A scuola, con attivitutta la struttura ingrandimento tà svolte a piccoli gruppi - e durante un percorso di laboratorio fatto di tre incontri - si è stimolato il pensiero critico e costruttivo dei minori di età, dando espressione grafica alla voce dei bambini/e: dapprima identificando che cosa caratterizza l'esperienza del giocare; poi indagando con loro su quali sono gli ostacoli a tale esperienza, ed a possibili accessibili efficaci modi per superare l'ostacolo; quindi alla creazione di slogan a promozione del gioco e superamento degli ostacoli. Uno slogan che si aggiungesse ad uno sfondo grafico pittorico (fatto da un grande foglio di carta da pacchi, robusto, colorato con tempere, ricorrendo a semplici tecniche espressive e "di getto", supportati da "mascherine" per realizzare stampi con le spugne e altro).
E' così che nel terzo incontro di laboratorio ogni classe ha ideato e realizzato, in piccoli gruppi di attività, 5 manifesti con slogan, a volte conclusi in classe con l'insegnante di riferimento (per quello che riguarda scrivere ed aggiungere lo slogan).

Una volta raccolti tutti i manifesti realizzati dalle classi, la fase di preparazione di questa mostra ha richiesto al team di animatori una serie impegnativa di operazioni:

- realizzare lunghi “tappeti” fatti di fogli di carta da pacchi  tra loro incollati;
- incollare i manifesti su questi "tappeti" (ottenendo una struttura molto più robusta);
- spalmare sui manifesti una patina di fissante che rende i colori a tempera più resistenti;
- incollare meglio singole lettere degli slogan (che spesso potevano distaccarsi dal loro sfondo);
- aggiungere delle “spalle” ai “tappeti” - fatte con stecche di legno (per permettere ai "tappeti" di venire ben fissati alla struttura nel prato fatta di canne di bambù).

tanti materiali preparati da assemblare ingrandimento martello e mazza per preparare buchi ingrandimento piantare ingrandimento ingrandimento

la costruzione del percorso di manifesti come display e come sfondo di gioco, con la posa finale della manica a vento

Il giorno della Festa, nel parco si è creata una struttura effimera, quasi costruita in forma di percorso rivolto al suo interno, utile a verticalizzare e visualizzare questi “tappeti di manifesti”. La struttura ha visto il ricorso a delle canne di bambù, che in parte erano piantate nel terreno ed in parte usate in orizzontale - come elementi di supporto e rinforzo che connettono le canne di bambù disposte in verticale.
Un gran lavoro "di braccia" per piantare e legare assieme le canne di lunghezza diversa, poi su di esse si sono fatti aderire i rotoli di manifesti, arrivando a definire un percorso da guardare e da giocare (praticando il rincorrersi nascondersi e ritrovarsi)
TUTTI GLI SLOGAN MANIFESTI

ingresso al display di manifesti ingrandimento manifesto 1 ingrandimento manifesto 2 ingrandimento manifesto 3 ingrandimento manifesto 4 ingrandimento
manifesto 5 ingrandimento manifesto 6 ingrandimento manifesto 7 ingrandimento manifesto 8 ingrandimento manifesto 9 ingrandimento
manifesto 10 ingrandimento manifesto 11 ingrandimento manifesto 12 ingrandimento manifesto13 ingrandimento manifesto 14 ingrandimento
manifesto 15 ingrandimento manifesto 17 ingrandimento manifesto 18 ingrandimento manifesto 19 ingrandimento manifesto 20 ingrandimento
manifesto 21 ingrandimento manifesto 23 ingrandimento manifesto 24 ingrandimento manifesto 25 ingrandimento manifesto 26 ingrandimento
manifesto 27 ingrandimento manifesto 28 ingrandimento manifesto 29 inrandimento manifesto 30 ingrandimento manifesto 31 ingrandimento
manifesto 32 ingrandimento manifesto 33 ingrandimento manifesto 34 ingrandimento manifesto 35 ingrandimento manifesto 36 ingrandimento
manifesto 37 ingrandimento manifesto 38 ingrandimento manifesto 39 ingrandimento manifesto 40 ingrandimento manifesto 41 ingrandimento
manifesto 42 ingrandimento manifesto 43 ingrandimento manifesto 44 ingrandimento manifesto 45 ingrandimento manifesto 46 ingrandimento
manifesto 47 ingrandimento manifeto 48 ingrandimento manifesto 49 ingrandimento manifesto 50 ingrandimento manifesto 51 ingrandimento

E' stato bello ritrovare tra i visitatori molti dei bambini e delle bambine, con alcune maestre, che sono stati protagonisti delle diverse opere; tutte/i curiose/i di rivedere il proprio manufatto, di ritrovarlo tra i tanti manifesti realizzati dagli altri/altre; e poi raccogliere i loro feedback che rivelano sorpresa e meraviglia, "...non mi ero resa conto di quanto potessero essere belle queste opere in mezzo a tutte le altre".

visione dall'altro ingrandimento
Una visione dall'alto (dal "castello" con lo scivolo che è nel parco Manifiorite) permette di visualizzare tutto il percorso del display dei manifesti a promozione del Diritto al gioco realizzati da bambini/e di varie classi delle scuole primarie di Ravenna

LINK AD ALTRI SFONDI LUDICI:

Labirinto Matisse
Copertoni decorati
Gymkana in erba
Ragnatela di Arlecchino
Tende e tunnel
Mascheroni di cartone
Che scatole!
L'albero dei suoni
Slalom di vento
Slogan manifesti
Il campo delle comete

Il gioco auto organizzato osservato durante le Feste