collegamento logo

Dirittoalgioco.it

A promozione della cultura ludica partecipata ed inclusiva

Index - Presentazione - Attività - Tavolo - Archivio - Logo - Festa 2018 - progettare 2019 - policy privacy

ATTIVITA'

Le ATTIVITA' del Progetto della "Festa del diritto al gioco" di Ravenna a preparazione (in servizi educativi vari e in luoghi pubblici) della Festa, anche raccordate a quelle delle precedenti edizioni

ludica
Scarica i depliant delle attività di aprile e maggio 2019 - ed il programma del "Maggio in gioco"
promozione festa del gioco link a documento

Solitamente da marzo a maggio di ogni anno si realizzano eventi pubblici in luoghi ed all'aperto, sia di carattere di animazione ludica e creativa e sia formativa e culturale, programmati anche con altre organizzazioni, per coinvolgere la cittadinanza ed anche il forese, arrivando a praticare il gioco in più luoghi della città e a promuoverne il suo valore culturale. collegamento
Il 30 marzo al mattino, si è realizzato il primo evento del nuovo anno, con la celebrazione del nuovo logo del Progetto, ideato da studenti/esse del Liceo artistico Nervi/Severini di Ravenna, che ha visto al presenza - assieme agli studenti/esse delle due classi - della rappresentante del progetto ConCittadini dell'Assemblea Regionale dell'Emilia-Romagna, la Preside e altra docente della scuola, assieme a Cinza Valletta (referente del progetto) e soprattutto la generosa presenza di Roberto Farnè (professore ordinario dell'Università di Bologna) che ha arricchito l'evento con la trattazione dell'Iconografia dell'infanzia (vedere pagina di resoconto).
Con aprile e maggio 2019 si avvia il primo percorso di attività di animazione pubbliche: LUDICA minima falegnameria giocosa - vedi pagina specifica
Per quel che riguarda la formazione si era partiti con una proposta dal titolo "Diritti in gioco", che si prefiggeva di promuovere "gli strumenti della partecipazione in classe e fuori", ma non ha ricevuto un sufficente numero di iscritti, perciò si è ora ad una riprogettazione di questo, orientandola ad un grande convegno che potrebbe avere il titolo "Giocare è un diritto non un optional", realizzato con il concorso del terzo settore; per i laboratori nei servizi (come scuola e doposcuola) gli accordi di programmazione si avviano da settembre, tendendo sia ad arricchire l'indagine sugli "Ostacoli al gioco all'aperto" (cosnegando strumenti di empowerment - in che modo anche i bambini/e posso risolvere i loro problemi definendoli e trovando riposte accessibili e rispettose) e sia arrivare a piccole feste del gioco decentrate nei loro giardini scolastici, come anche quello di realizzare risorse ludiche che concorrono ad arricchire l'evento culmine, cioè la Festa del 26 Maggio.
Quest'anno, ed in risposta a quanto indagato con i bambini/e, vi sarà particolare attenzione al tema dei "Regolamenti e il gioco nei cortili", avendo una prima tappa del percorso nel convegno realizzato in collaborazione con l'ANACI (associazione amministratori di condominio nazionale) previsto per il 25 maggio presso il Planetario di Ravenna, sala conferenze dalle 9,30 alle 12,30.

Vedi le date degli eventi di animazione urbana:

- 04 e 05 maggio, 18 maggio “Ludica - laboratori di minima falegnameria giocosa” dalle 16,00 alle 18,00 presso la Darsena Pop Up
- 10 maggio “Marinando sbarca a scuola”, dalle 9,30 alle 12,30 a Marina di Ravenna
- 11 maggio “Arte in gioco - Con un soffio d’aria”, dalle 16,0 alle 18,30 presso Dock 61
- 12 maggio in Darsena Pop Up, “Ludica in festa”, dalle 16,00 animazione ludica pomeridiana e serale con proiezione di “Immagini di infanzia in gioco”, ispirata dal Manifesto “Diritti naturali di bimbe e bimbi” di GZF
- piccole feste del gioco decentrate presso:
* la scuole primaria Muratori (16 e 17 maggio),
* la scuola dell’infanzia Monti (22 maggio),
* la scuole primaria C. Balella di Piangipane (28 maggio),
* la scuole primaria Mordani (29 maggio)
* la scuola primaria M. Bartolotti di Savarna (05 giugno)
- 25 maggio dalle 9,30 alle 12,30 presso il Planetario, sala conferenze, interventi di vari esperti sul tema dei “Regolamenti e il gioco nei cortili”
- 26 maggio settima edizione della Festa del Diritto al gioco di Ravenna, presso il parco delle Manifiorite, pomeriggio e sera con la cena conviviale organizzata assieme alla Casa delle culture.

Va da se che da settembre 2018 a maggio 2019 c'è un continuo intenso lavoro di connessione e confronto con il locale, le istituzioni, e molti soggetti del territorio e del nazionale per avere un ricco aprile/maggio di eventi pubblici, di predisposizione di strumenti della burocrazia ed amminstrazione.

Questo lo si potrà meglio vedere nella pagina che racconta dell'attuale Progettazione della Festa del 2019 e nello schema del piano generale aggiornato al 16 aprile 2019.

IN PASSATO - I GENERI DI ATTIVITA’ CHE HANNO GUIDATO LA PROGETTAZIONE

Le tante attività realizzate in questi 6 anni possono raggruppare in alcune semplici categorie, ed ogni categoria trova espansione con una sua pagina specifica:
- attività organizzative, che sono le più invisibili dall’esterno ma che risultano altrettanto essenziali per la riuscita del progetto - LINK
- iniziative più di stampo culturale e formativo che vedono l’adesione degli adulti - LINK
- i laboratori sulla promozione della Convenzione dei Diritti dell'infanzia/adolescenza a partire dal diritto al gioco (dal titolo “Diritti in gioco”) - LINK
- iniziative di animazione urbana per le scuole, famiglie piccole comunità, agendo il diritto a praticare il gioco in strada, in piazza, nel parco e giardini pubblici e privati - LINK
- vi sono le attività dedicate a costruire “risorse ludiche” (tra tutti spiccano gli Sfondi ludici) con annessi LABORATORI, da giocare alla Festa finale;
- altri contenuti specifici attivati solo alla Festa, una sorta di lungo "ideario"-
LINK
- l'adesione del centro QUAKE - centro di aggregazione giovanile - LINK