LUDO ORIENTEERING

16 ottobre 2022 - Alla riscoperta di luoghi giocabili - la città come palestra di vita accessibile, all’aperto e gratuita, che si può approcciare giocando


LA PRIMA EDIZIONE DELLA LUDO-ORIENTEERING
si è svolta il primo pomeriggio del 20 ottobre 2019 con un buon successo di partecipanti. Questo "grande gioco" si è realizzato in centro città ed è stato  organizzato allo scopo di coinvolgere le famiglie a percorrere strade e piazze della città con la prole per ri-scoprire possibili luoghi giocabili tutto l'anno, ritagli di ambienti cittadini che bene si prestano a garantire in sicurezza la sospensione del tempo tra reale e fantasia, in cui nel gioco tutto è possibile, soprattutto perchè tali luoghi sono liberi da timori ed insicurezze, dalla presenza delle automobili; e questi luoghi è anche bello raggiungerli con propri mezzi "umani", a piedi e in bicicletta.

LA MECCANICA DEL GRANDE GIOCO DI CITTA'
Come per la prima edizione l’evento si avvierà a partire dalle 15,00 del 16 ottobre 2022 e sarà caratterizzato da una disseminazione di svariate "postazioni ludiche" in luoghi diversi della città. Alle famiglie l’invito a rintracciare queste postazioni su di una Mappa che sarà messa a disposizione dei partecipanti all'interno del Depliant promozionale (scarica il fronte e l'interno/Mappa del deplaint) con evidenziati anche i parcheggi del centro città).
Con la Mappa sarà possibile costruirsi percorsi congeniali a ciascuno nucleo famigliare, a partire da vari "ingressi" in città, in ragione di dove si abita o dove si vuole parcheggiare l'auto o di dove si vuole iniziare il percorso per approssimarsi alla prima "tappa ludica". Oppure percorsi adatti a insiemi di famiglie che, come è successo per la prima edizione, si auto organizzano in piccoli gruppi di viaggiatori in bicicletta, perchè tutti residenti dello stesso luogo, o perchè collegati dall'appartenenza alla stessa classe scolastica o altro gruppo di interesse, come la parrocchia.

Raggiungere una postazione ludica segnalata sulla Mappa significa arrivare in un luogo in cui, ad opera di uno più animatori e animatrici, si trovano lì predisposti un laboratorio di manualità ludica e creativa e/o espressiva o un'attività di gioco o altro che si lascia dedurre dalle vaghe informazioni descrittive qui proposte.
Infatti, è intenzione degli organizzatori lasciare un certo alone di aleatorietà, affinchè si capisca e non capisca che cosa si potrà trovare in ogni postazione ludica segnalata.
Inoltre, in ciascuna di queste postazioni, si potranno collezionare dei gettoni che saranno utili per l'ultima fase dell’evento, quella cioè della merenda e del baratto (porta con te qualcosa del tempo della "fanciulezza" di cui ti vuoi liberare, per scambiarlo con altro al tavolo del baratto), che avranno luogo presso i giardini Speyer, e/o predisposti nei locali di Cittattiva a partire dalle 16,30.


logo Ludo orienteering di Ravenna
promozione ludo orienteering 2022 ravenna

SCARICA IL DEPLIANT
Il FRONTE con le istruizone del grande gioco  l' INTERNO con la Mappa delle postazioni ludiche

Di per se, la fase di gioco attivo della Ludo Orienteering si chiuderà in ogni postazione non oltre le 17,30, invitando tutti e tutte a convergere presso i locali di Citt@ttiva, tra via Carducci e viale Farini (sotto i portici del palazzo di fronte la Stazione FF SS), perchè in essi - e già a partire dalle 16,30 - sarà funzionante una merenda confezionata e gratuita con prodotti del commercio equo e solidale.
A partire dalle 16,30 si attiverà anche il baratto: su diversi tavoli verranno disposti una grande pletora di oggetti tipici dell'età della fanciullezza, tutti utili per scambiare i gettoni raccolti alle varie "postazioni ludiche" con prodotti usati - e in buono stato - esposti sui tavoli e anche quelli portati con se dai viandanti.
Anche l'attività del baratto, dal punto di vista del bambino/a, facilmente si potrebbe trasformare in un avvincente gioco, in cui tutti/e si è alla ricerca di ciò che piace e per cui si è disposti a scambiare oggetto con oggetto, al di là del valore economico di esso, incontrando al tavolo delle altre persone che non si conoscevano, ed intrattenendo con loro altre modalità di relazione.

E poi non sottovalutate il piacere di raggiungere i luoghi, il viaggiare per cercare una meta, che potrebbe essere vissuto anche questo come se fosse  un gioco di avventura ... senza fretta.

immagini di attività ludiche espressive e motorie in città, di costruzione del giocattolo

Tutte le postazioni ludiche saranno governate da operatori ed operatrici di organizzazioni locali che hanno collaborato in rete per l'occasione, e che da anni si occupano sia di gioco per dichiarazione nei loro Statuti e sia (e soprattutto) per l’esercizio di buone prassi didattiche e metodologiche e pratiche di relazioni interpersonali.
Nell' "abitare la città giocando", i/le partecipanti incontreranno molteplici e variegate modalità di gioco, alcune più legate al motorio, altre all’artistico, altre al relazionale ed espressivo, da fare in movimento oppure sul posto, in maniera individuale oppure con gli altri/e.
Prestatevi al gioco vario e di qualità, prorpio come se fosse un principio del buon essere che conduce al benessere, proprio come una dieta varia con ingredienti di qualità, la più possibile equa e sostenibile.

Nell’eventualità di brutto tempo... ? prestate attenzione alle info su questo sito internet.


Alla prima edizione aderirono alla rete per la realizzazione della Ludo Orienteering le seguenti organizzazioni locali: associazione Tralenuvole, Coop La Pieve/Solco, Ass.Lucertola Ludens, AGESCI Ravenna Scout, ass. Villaggio Globale/Citt@ttiva, Gruppo Baratto, ass. I suoni in tasca, ass. Tante Lune/Pensiero magico, Ravenna teatro/Drammatico vegetale, Comitato locale Unicef, ass. Arci Ravenna.

Quest'anno l'evento vede la compartecipazione alle spese dell'Assessorato Scuola/Cultura ed ha il supporto di fondi accantonati dall'associazione Lucertola Ludens dal premio del Progetto "conCittadini" dell'Assemblea Legislativa della Regione Emilia Romagna.

giocare con i gessetti in strada